Tip & Tricks per Dell Latitude E5250 e Ubuntu 16.04

Riporto alcuni piccoli interventi da effettuare per un corretto funzionamento di alcune funzioni del Dell Latitude E5250 su Ubuntu 16.04.
Ho cercato per mari e monti le soluzioni e le appunto qui a futura memoria, perché possano tornare utili anche ad altri.
E’ possibile che questi piccoli interventi tornino utili anche su altri Dell o con altre versioni di Ubuntu.

Il primo problema è quello della gestione della retroilluminazione della tastiera. Il problema è qui provocato da Gnome, più che dal computer.
A differenza di xfce e kde, infatti, Gnome (e quindi unity) non conserva le impostazioni della luminosità della tastiera al riavvio. A me piace tenerla spenta, ma al riavvio e ad ogni sospensione/riavvio la tastiera retroilluminata si riaccende.
Per risolvere basta inserire il seguente codice nel file /etc/rc.local, ovviamente aprendolo con i permessi di root:
sudo gedit /etc/rc.local
All’interno si dovrà copiare, prima di exit 0, le seguenti stringhe:
# riga commentata non letta: avvia il sistema con la tastiera non retroilluminata
echo ‘0’ > /sys/devices/platform/dell-laptop/leds/dell\:\:kbd_backlight/brightness

Il secondo problema riscontrato, molto più fastidioso, è il mancato riconoscimento della scheda SD. Con Ubuntu 16.04 ed il kernel 4.4.0-22-generic non viene avviato il lettore della SD card.
Basta dare in un terminale il comando dmesg per rendersi conto di diversi errori sul modulo sdhci o sulla periferica SD reader.
Basta dare, con i permessi di root (ad esempio accedendo al terminale root con “sudo -s” o anticipando “sudo” ad ogni stringa) i seguenti comandi:
rmmod sdhci_pci sdhci_acpi sdhci
modprobe sdhci debug_quirks2=”0x4″
modprobe sdhci_pci

Per rendere permanente la funzione si possono provare due soluzioni alternative:
A) Si possono inserire le stringhe sempre in /etc/rc.local, prima di exit 0. Dopo un primo periodo, però, questo avvio automatico non mi funziona più
B) In alternativa si potrebbe inserire un’opzione in un apposito file .conf in /etc/modprobe.d/.
Si può creare ad esempio il file sdcard.conf con il seguente comando da terminale
sudo nano /etc/modprobe.d/sdcard.conf
e copiare al suo interno la seguente stringa:

options sdhci debug_quirks2=”0x4″

Dando poi il comando:

update-initramfs -u -k all

Io, però, non riesco a farlo funzionare. Mi resta, quindi, solo l’avvio manuale dei comandi sopra indicati.